L’emigrazione italiana in Argentina dall’Unità alla Grande Guerra

In Argentina c’era bisogno di immigrati per colonizzare le sterminate terre vergini del Paese, per questo fin dal momento dell’indipendenza (dichiarata formalmente il 9 luglio  del  1816 ) i governi incentivavano l’immigrazione dall’Europa. Il Presidente Bernardino Rivadavia emanò nel 1826 una legge di enfiteusi ed altre disposizioni che favorirono l’impianto dei migranti europei nelle campagne … Leggi tutto L’emigrazione italiana in Argentina dall’Unità alla Grande Guerra